enigma

La romana cattolica Chiesa nella Leggenda del Grande Inquisitore (da Fedor Dostoevskij “I Fratelli Karamazov” 1878 – 1880)

Nella Leggenda del Grande Inquisitore, D. mette in luce la differenza tra la sua idea di religione e quella che lui riteneva essere della Chiesa romana. In pratica ci descrive, attraverso il racconto della leggenda da parte di uno dei fratelli Karamazov (Ivan per l’appunto), una situazione paradossale in cui la Chiesa cattolica è in contrasto addirittura con Cristo stesso. La leggenda si apre con l’avvento di Cristo nel periodo della Santa Inquisizione spagnola, a Siviglia, quindici secoli dopo la sua prima venuta. Egli viene riconosciuto dalla folla a causa dei miracoli che dispensa ai disgraziati, ma subito viene fatto catturare dal primo cardinale, il Grande Inquisitore, che lo affronta nella cella dove lo ha fatto rinchiudere. Egli gli intima di andarsene poiché loro, gli uomini,  non hanno bisogno di lui, il Cristo rappresenta infatti ai suoi occhi un inganno per l’umanità, dato che essa non è all’altezza di vivere come lui vorrebbe, nel segno della libertà e dell’orgoglio (cit.): “Tu vuoi andare nel mondo,” – così gli dice il Grande Inquisitore, ricordandogli ciò che il demonio gli aveva prospettato nel deserto – “e ci vai con le mani vuote, con non so quale promessa di libertà, che quelli, nella loro semplicità e nella loro ingenita sregolatezza, non possono neppur concepire, e ne hanno timore e spavento – giacché nulla mai fu per l’uomo e per la società umana più insopportabile della libertà! Ma vedi codeste pietre, per questo nudo e rovente deserto? Convertile in pani, e dietro a te l’umanità correrà come un branco di pecore, dignitosa e obbediente, se anche in continua trepidazione che Tu ritragga la mano Tua e vengan sospesi loro i tuoi pani”.

Per D. la fede in Cristo è qualcosa di eroico che salva coloro i quali sono in grado di perseguirla fino in fondo, mentre la Chiesa romana, col cinismo di chi brama il potere, anche se fosse per amore degli uomini stessi, li riunisce servendo loro l’illusione di una vita eterna alla quale essa stessa non crede nemmeno più, essendosi votata al demonio. Questi le ha venduto la garanzia della gloria terrena, in cambio della rinuncia alla fede ed alla felicità che questa comporta  (cit.): “Oh, noi (la chiesa, ndr.) permetteremo loro (agli uomini, ndr.) anche il peccato: sono così fragili e impotenti; e loro ci vorranno bene come bambini, per il fatto che noi permetteremo loro di peccare. Noi diremo loro che ogni peccato sarà rimesso, se compiuto col permesso nostro: e il permesso di peccare noi glielo concederemo perché li amiamo, e il castigo di questi peccati, ebbene, lo assumeremo a carico nostro… Perfino i più torturanti segreti della loro coscienza, tutto, tutto porranno in mano a noi, e noi tutto risolveremo, ed essi si affideranno con gioia alla decisione nostra, perché questa li avrà liberati dal grave affanno e dai tremendi tormenti che accompagnano ora la decisione libera e personale. E tutti saranno felici, tutti gli esseri a milioni, eccettuate le centinaia di migliaia di quelli che ne avranno il governo. Giacché noi soli, noi che dovremo custodire il segreto, noi e nessun altro saremo infelici. Ci saranno migliaia di milioni di fanciulli felici, e centomila martiri, che avran presa su loro la maledizione della conoscenza del bene e del male. In silenzio essi morranno, in silenzio si estingueranno nel nome Tuo, e oltre tomba non troveranno che la morte.”

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “La romana cattolica Chiesa nella Leggenda del Grande Inquisitore (da Fedor Dostoevskij “I Fratelli Karamazov” 1878 – 1880)

  1. Pingback: La democrazia moderna (2) | enigma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: